Seguici su
Strategia 28 dicembre, 2018 @ 6:17

Vuoi sfruttare al meglio ogni minuto del tuo 2019? Pianifica così

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
Forbes Italia è l'edizione italiana del magazine più famoso al mondo su classifiche, cultura economica, leadership imprenditoriale, innovazione e lifestyle. chiudi
persone pianificano a un tavolo
(GettyImages)

di John Hall per Forbes.com

Se pianificare ogni minuto della tua giornata ti sembra ossessivo, pensa a questo: non si può parlare di organizzazione se affidi tutto al caso. Mentre alcune persone preferiscono lasciare spazi vuoti nei loro calendari, io pianifico le mie giornate nella maniera più precisa possibile per ottenere il massimo da ogni singola ora. E non sono l’unico. C’è una buona ragione per cui la classifica Best of 2018 di Apple include una serie di app progettate per aiutare le persone a “imparare, creare e realizzare”.

Può sembrare contraddittorio che questo trend, come dimostra la popolarità di app come Calm e Headspace, figuri anche nella lista di Apple. Ma cosa succede se un’efficace cura di sé diventa il risultato di una pianificazione equilibrata? I miei giorni iper-programmati possono risultare impegnativi, ma non perché mi sovraccaricano. Al contrario, la mia nuova gestione mi fa sentire più libero perché mi aiuta a disporre del tempo in modo proficuo.

Gestisci il calendario

Programmare i miei giorni significa che io, e non le circostanze intorno a me, impongo a me stesso come trascorrere il tempo. La mia tabella di marcia è abbastanza flessibile da poter staccare la spina ma abbastanza rigida da garantire che non mi ritroverò mai davanti al dilemma del “dopo” – o a chiedermi quando troverò il tempo per fare le cose che contano di più. Ajit Nawalkha, autore di “Live Big: The Entrepreneur’s Guide to Passion, Practicality, and Purpose,” avverte le persone di non utilizzare il tempo in modo involontario. Con così tanti stimoli esterni nel nostro mondo, è facile perdersi e lasciare che l’ambiente circostante ci distragga dagli obiettivi che scegliamo. Così Nawalkha raccomanda di pianificare tutto in maniera intenzionale per ottenere il massimo da ogni giornata. “Ora che faccio affidamento sul tempo reale, sto finalmente massimizzando la mia più grande risorsa – il mio tempo”, scrive l’autore. “La mia vita riguarda ciò che voglio raggiungere: il risultato finale. Non un numero casuale sul quadrante di un orologio”. Le persone che si prefiggono programmi intenzionali non lasciano che il mondo dica loro cosa fare. Fanno i loro piani e dicono al mondo di adeguarsi con il programma. Ho messo a punto alcune strategie per mantenere questi propositi e sfruttare al meglio il mio tempo.

1- Ripensa il tuo elenco di cose da fare

Urgente e importante non sono la stessa cosa. Solo perché qualcosa richiede di essere svolta prima, non significa sia più rilevante di altri compiti collegati in modo diretto al mio successo. Quando stavamo testando il calendario nella fase Alpha, mi sono ritrovato a ripensare a ogni attività che avevo programmato. Volevo tenere traccia di come trascorrevo il mio tempo e valutare se quel tempo sarebbe stato più utile se dedicato a un’altra ricerca. Le e-mail, ad esempio, richiedevano un sacco di lavoro ma non davano molto valore in generale. Una volta capito come avevo impiegato il mio tempo, ho selezionato i compiti che meritavano più attenzione distinguendoli da quelli che dovevo delegare, eliminare o “riassegnare” a un’ora del giorno in cui non mi stavo focalizzando su cose più importanti.

2- Stabilisci le tue priorità

Anche se ho un programma rigoroso, non mi concentro solo sul lavoro. Vivere una vita felice e appagante è più importante di qualsiasi progetto, quindi dedico molto tempo alla famiglia, agli amici, agli hobby e al relax. Allo stesso tempo, però, il lavoro non deve essere totalizzante. Un recente studio ha spiegato come le persone più felici sono quelle che trovano soddisfazione nel loro lavoro. Per questo, mi assicuro che i compiti in programma siano in linea con i miei obiettivi.

3- Riformula la tua tabella di marcia

Ogni giorno creo un programma che tenga conto delle mie priorità. Questa “to do list” include attività lavorative e riunioni, ma anche esercizi, riflessione e cene in famiglia. Quando è tutto nella lista, non mi preoccupo di aver trascurato qualcosa o che le attività meno preziose stiano prendendo il sopravvento.  Gli elenchi delle cose da fare sono spesso troppo vaghi. Una volta che ho trovato un elenco di attività, programmo quei compiti nell’arco della mia giornata. Per prima cosa affronterò le cose difficili, così posso passare il resto del giorno senza il peso dello stress sulle mie spalle. Nessuno di noi può liberarsi dai vincoli del tempo, ma possiamo certamente trarre il massimo vantaggio dal tempo che abbiamo a disposizione. Amministrandolo sia per il lavoro sia per la vita privata – e mantenendo un programma che assicura molto spazio per entrambi – non solo mi sento più realizzato, ma sono sicuro di diventare la migliore versione di me stesso.

Vuoi ricevere i consigli di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!