Facebook riparte dopo il più grande down della storia social

(Getty Images)
Share
(Getty Images)

Facebook, Instagram, Whatsapp e Messenger hanno ricominciato a funzionare. Chiunque abbia un account su uno dei social network della costellazione di Menlo Park ha sperimentato nella serata di ieri una serie di disservizi che si sono protratti per ore, fino attorno alle 3.00 del mattino.

Il social creato da Mark Zuckerberg è dovuto ricorrere a un altro social, Twitter, per avvertire i suoi utenti di essere a conoscenza del problema e di essere all’opera per risolverlo. Le cause del problema non sono ancora note, ma la società ha escluso si tratti di un cyberattacco.

Per Facebook si tratterebbe, secondo la BBC, del down più importante della sua storia, paragonabile solo a un evento accaduto nel 2008, quando però gli utenti della piattaforma erano solo 150 milioni contro i 2,3 miliardi di oggi. I problemi sono iniziati attorno alle 17.00 di ieri, quando numerosi utenti si sono accorti di poter accedere alla piattaforma ma di non poter postare contenuti, di avere problemi nell’aggiornamento degli stati o nella condivisione di contenuti con i propri contatti. Mentre su Instagram non era possibile aggiornare i feed.

Neanche a dirlo, sugli altri social è partita una ironica “caccia” al social di Facebook. Ecco ad esempio un post di ComedyKez:

I problemi pare non abbiano riguardato solo Facebook. Anche per Google sono stati riportati nel mondo alcuni problemi nella giornata di ieri che avrebbero coinvolto servizi come Gmail, Google Drive, Hangouts e Google Maps.