Internet Explorer, addio: Microsoft non supporterà più il browser

Share

Microsoft - Internet Explorer

Un anno di vita. È ciò che rimane a Internet Explorer, lo storico che browser che ha fatto la storia dei sistemi operativi Windows. Secondo quanto riportato da un post sul blog dell’azienda, Internet Explorer 11 non sarà più supportato da tutti i servizi complementari al pacchetto Microsoft come Outlook, OneDrive e Office 365. La convivenza con Teams, invece, sarà ancora più breve perché si concluderà già fine novembre del 2020.

Il browser non sparirà comunque completamente e non si rimuoverà in maniera automatica da Windows: sarà ancora possibile visitare siti web con il software, quando capace di supportarne la tecnologia.

Internet Explorer non sarà comunque l’unico tassello della famiglia Microsoft ad essere spento. La società aveva infatti rilasciato anche un “Microsoft Edge Legacy”, una versione di Edge capace di essere compatibile con le vecchie tecnologie. Come riportato dalla nota, il supporto alla versione “Edge Legacy” sarà terminato a partire dal 9 marzo 2021, quando il software comincerà a non ricevere più aggiornamenti sulla sicurezza.

Attualmente Internet Explorer è ancora utilizzato da una piccola percentuale di utenti tenaci, o di aziende che per varie ragioni sono ancora riluttanti ad aggiornarsi: adesso, quel momento, sembra essere arrivato per davvero.