Amazon apre un nuovo centro a Bergamo e assumerà 900 persone

Magazzino Amazon, il colosso e-commerce di Jeff Bezos
(shutterstock.com)
Share

Non c’è due senza tre. Amazon, nel giro di soli due mesi, dopo i due centri a Spilamberto e Agognate, annunciati a gennaio, aprirà un nuovo centro di distribuzione lombardo, il primo in assoluto per il colosso dell’e-commerce, a Cividate al Piano, in provincia di Bergamo. Sarà operativo da autunno e farà fronte alla crescente domanda di ordini da parte dei clienti, amplierà l’offerta di prodotti e supporterà al meglio le piccole e medie imprese che utilizzano la vetrina di Amazon per incrementare le loro vendite in Italia e all’estero. 

Questo nuovo sito, si legge nella nota della società fondata dal miliardario Jeff Bezos, permetterà ad Amazon di creare, entro tre anni dall’apertura, 900 posti di lavoro a tempo indeterminato, che si andranno ad aggiungere agli oltre 9.500 già creati dell’azienda nel Paese. Il lancio del nuovo centro comporterà un ulteriore investimento di oltre 120 milioni di euro che si aggiungeranno ai 5,8 miliardi di euro già investiti da Amazon in Italia negli ultimi dieci anni.

LEGGI ANCHE: “Cosa fa Locus Robotics, il nuovo unicorno della robotica che vale 1 miliardo di dollari”

Come sarà il nuovo centro Amazon a Bergamo

Il centro di distribuzione situato in provincia di Bergamo sarà dotato dell’avanzata tecnologia Amazon Robotics, con un’attenzione particolare alla salute e al benessere dei dipendenti. Consentirà di supportare il lavoro svolto dagli operatori di magazzino e di ridurre i tempi di  percorrenza portando gli scaffali direttamente alla loro postazione. Inoltre, integrerà sistemi di risparmio energetico, riducendo l’impronta ambientale. L’energia prodotta grazie a pannelli fotovoltaici posti sulla copertura del magazzino alimenterà il sito con circa 1.146 KW e l’edificio sarà gestito dal BMS (Buliding Management System), un sistema che permette una gestione intelligente dell’utilizzo e della manutenzione dell’immobile. Anche la mobilità sarà sostenibile: i parcheggi saranno dotati di colonnine di ricarica per le auto elettriche e verrà incentivato il sistema di  trasporto tramite biciclette con la realizzazione di nuove piste ciclabili per incrementare i percorsi cittadini.

Infine, saranno realizzate aree verdi e spazi alberati adeguatamente progettati nell’armonia dell’insieme. Tali sviluppi, evidenzia la stessa azienda, sono in linea con il Climate Pledge, l’impegno co-fondato e firmato lo scorso anno da Amazon e Global Optimism con la finalità di raggiungere gli obiettivi stabiliti  dall’Accordo di Parigi dieci anni prima e di conseguire zero emissioni di CO2 entro il 2040. 

LEGGI ANCHE: “Amazon è tra i datori di lavoro più attrattivi in Italia: solo nel 2020 assunte oltre 2.600 persone”

Al via le assunzioni

Amazon è in procinto di avviare il processo di selezione per varie posizioni presso il nuovo centro di  distribuzione, dagli operations manager agli ingegneri, ai ruoli nelle risorse umane e It, fino a coloro che si occuperanno della gestione degli ordini dei clienti. È, infatti, già possibile candidarsi alle posizioni  manageriali, ma per gli operatori di magazzino, invece, la selezione avrà inizio in primavera.

I dipendenti saranno assunti al quinto livello del Contratto Nazionale del Trasporto e della Logistica con un salario d’ingresso pari a €1.550 lordi, tra i più alti del settore, e numerosi benefit che includono sconti per i dipendenti su Amazon.it e un’assicurazione integrativa contro gli infortuni. Amazon offre ai propri dipendenti ulteriori opportunità come il programma Career Choice, che copre fino al 95% del costo delle rette e dei libri di testo per chi desidera specializzarsi in un ambito specifico frequentando corsi  professionali per quattro anni.