La Confederazione degli imprenditori che stimola il successo italiano in tutta Europa

Share

BrandVoice apparso sul numero di aprile 2021 di Forbes Italia. Abbonati! 

La Confederazione degli imprenditori italiani in Europa (Confiine) nasce nell’ambito di un più ampio progetto di sostegno ai cittadini Italiani residenti all’estero, attività perseguita fermamente dal suo presidente, Massimo Romagnoli, sin dalla giovane età. In qualità di ceo di Progresso APM Consulting, una società di consulenza nei settori dell’euro-progettazione e degli affari europei, localizzata strategicamente nel cuore pulsante delle istituzioni europee, Romagnoli ha avuto modo di osservare la limitata informazione delle opportunità messe a disposizione dall’Unione Europea. È, pertanto, dalla combinazione tra l’intenzione di diffondere i valori europei e il sostegno al made in Italy che si sviluppa la Confiine, organizzazione non-profit di diritto belga che si pone come scopo l’aggregazione degli imprenditori italiani operanti in Europa.

Massimo Romagnoli- Ceo di Progresso APM Consulting 

Con il presidente, sono soci fondatori Carolin Araca, vicepresidente, Ennio Prizzi, segretario generale e Alessandra Klotz, tesoriere, un team di persone dinamiche che unisce l’intraprendenza di giovani menti, all’esperienza di persone affermate e stimate nei rispettivi settori di competenza. Cittadini italiani residenti all’estero, accomunati dall’interesse alla valorizzazione del patrimonio culturale e la sua tutela all’estero. 

L’emigrazione ha evidentemente comportato l’esportazione, in Europa e nel mondo, della cultura e dei valori dell’imprenditorialità italiana, contribuendo al riconoscimento del prestigio del made in Italy. La Confiine identifica come obiettivo fondamentale quello di raccogliere tale patrimonio, al fine di generare nuove sinergie e rendere più efficace l’azione svolta dai soggetti italiani operanti all’estero, promuovendo al meglio gli interessi economici, politici e culturali degli stessi.

La Confiine intende porsi come punto di riferimento per i propri associati, desiderosi di allargare il proprio network di contatti e rimanere aggiornati sulle opportunità promosse dall’Unione europea; essere cittadini Ue rappresenta, di fatto, un enorme vantaggio in termini socioeconomici, tuttavia, la disinformazione impedisce spesso di attingervi, precludendo l’espressione delle proprie potenzialità. È in tale ottica che la Confiine si propone di instaurare un tavolo di confronto permanente, luogo di contatto e di scambio di idee, al fine di evidenziare le criticità che meritano di essere sottoposte ai decision maker, veicolando l’immagine degli stessi all’interno delle istituzioni europee. 

Al fine di conseguire al meglio i propri obiettivi, rientrano tra le prerogative della Confiine l’organizzazione di specifiche attività, nonché l’erogazione di servizi per conto dei propri associati. Le attività previste includono l’organizzazione di meeting periodici, volti a evidenziare le criticità che accomunano gli imprenditori italiani operanti in Europa, al fine di poterle sottoporle all’attenzione dei decision maker di riferimento e ottenere soluzioni idonee. Tali incontri rappresentano per la Confiine occasioni fondamentali per estrapolare le tematiche salienti che connotano di volta in volta i topic delle conferenze trattate, in quanto l’obiettivo dell’organizzazione è quello di informare al meglio gli associati su tematiche di reale interesse e rilievo per gli stessi. Sono in programma eventi e workshop, per permettere agli imprenditori di espandere il proprio network e a individuare nuove opportunità legate alle proprie attività. Tali eventi e attività di match-making sono utili alle aziende per incontrare possibili partner cui presentare proposte di collaborazione produttiva, tecnologica, commerciale. La Confiine si adopera per fornire un servizio di assistenza alle imprese, fatto di consulenze sui processi di internazionalizzazione, supporto burocratico ed individuazione di soluzioni ad hoc in merito al primo orientamento sul singolo mercato, al sostegno specifico alle strategie di posizionamento e di consolidamento delle imprese italiane sui mercati esteri, nonché di quelle già localizzate all’estero che vogliano collaborare con le Pmi italiane. Qualora interessate a realizzare progetti transnazionali in linea con le prerogative dell’Unione Europea, la Confiine supporta gli associati nella ricerca delle opportunità di finanziamento più idonee. Le stesse sono oggetto delle newsletter inviate mensilmente.

Nell’intento di incentivare e stimolare all’imprenditorialità, la Confiine si impegna, inoltre, a premiare gli imprenditori italiani distintisi per una storia di successo legata alla propria attività, con l’auspicio che questi possano fungere da modello e trasmettere input positivi verso chi intende affacciarsi al mondo imprenditoriale. Nella stessa ottica vengono organizzati eventi ed altre attività volte all’informazione sugli strumenti di supporto disponibili per l’avvio di startup. 

Al fine di assicurare i servizi menzionati, la Confiine si impegna a garantire e dimostrare professionalità, dedizione, trasparenza per soddisfare al meglio le esigenze degli associati e raggiungere il più ampio obbiettivo di connettere gli imprenditori Italiani in Europa e farne emergere prerogative e potenzialità.