“È troppo vecchio per fare il Presidente”: Elon Musk boccia Trump e gli consiglia di ritirarsi a vita privata

Elon Musk Donald Trump
(Photo by Saul Martinez/Getty Images)
Share

Questo articolo è apparso su Forbes.com

L’ex presidente Donald Trump “è troppo vecchio” per un altro mandato alla Casa Bianca e dovrebbe “smettere di lavorare e ritirarsi a vita privata”. È questo il contenuto del tweet del miliardario della tecnologia Elon Musk in risposta alle accuse di Trump che lo aveva definito “just another bullshit artist” per aver sostenuto i suoi oppositori politici alle elezioni passate e per essersi tirato indietro dal suo accordo da 44 miliardi di dollari per acquistare Twitter.

Aspetti principali

  • In una serie di tweet apparsi lunedì sera, l’amministratore delegato di Tesla Musk ha affermato di non odiare Trump, ma di pensare che sia ora che l’ex presidente lasci la politica, “smetta di lavorare e si ritiri a vita privata”.
  • Musk ha sottolineato che la presidenza di Trump è stata troppo drammatica, e si è domandato se il Paese volesse davvero avere un “toro in un negozio di porcellane” ogni giorno.
  • Musk ha spiegato inoltre che i Democratici dovrebbero “rinunciare all’attacco” a Trump e ha aggiunto che secondo lui gli stessi Democratici lo stavano spingendo a ricandidarsi facendo in modo che il suo unico modo per “sopravvivere” fosse riconquistare la Casa Bianca.
  • I commenti di Musk arrivano dopo che Trump ha bollato il miliardario come “another bullshit artist” durante una manifestazione che si è tenuta sabato.
  • Trump ha criticato Musk per essersi tirato fuori dall’affare Twitter e ha detto che Musk gli avrebbe detto personalmente di aver votato per lui in passato, smentendo così il ceo di Tesla che aveva dichiarato di aver votato per la prima volta per i Repubblicani nel giugno 2022 in un’elezione speciale del Congresso in Texas.
  • Musk ha contestato l’affermazione di Trump e ha risposto su Twitter dicendo: “Non è vero”.

La frase da analizzare

Musk ha anche affermato che Trump, che compirebbe 82 anni alla fine dell’ipotetico secondo mandato, è troppo vecchio per ricandidarsi alla Casa Bianca. È “troppo vecchio per essere amministratore delegato di qualsiasi cosa, figuriamoci per fare il presidente degli Stati Uniti d’America”, ha detto Musk. Il presidente Biden, alla fine di un ipotetico secondo mandato sarebbe persino più vecchio di Trump e compirebbe 86 anni. I commenti di Musk sono in linea con le sue precedenti critiche alla gerontocrazia – uno stato governato da persone anziane – e all’invecchiamento della leadership nella politica americana. Musk ha affermato che dovrebbe esserci un limite massimo di età di 69 anni per chiunque inizi un mandato presidenziale.

Aspetti da considerare

Trump non ha chiarito se intende lanciare una terza candidatura presidenziale. Negli ultimi mesi un altro repubblicano è emerso come possibile contendente: il governatore della Florida Ron DeSantis. Musk, che in precedenza aveva indicato il sostegno a DeSantis, ha detto che potrebbe “vincere facilmente” contro Biden nel 2024. “Non ha nemmeno bisogno di fare campagna”. I sondaggi suggeriscono che quasi due terzi degli elettori democratici non vogliono vedere Biden al ballottaggio presidenziale nel 2024, con un terzo di questi che citano l’età come fattore principale.

La notizia di Twitter

Nel fine settimana Musk ha comunicato al cda di Twitter di voler tirarsi indietro dall’accordo da 44 miliardi di dollari per acquistare la società, sostenendo che la piattaforma non ha fornito informazioni sufficienti su account falsi e spam. Il numero uno del consiglio di amministrazione di Twitter ha affermato che la società intraprenderà un’azione legale per obbligare Musk a rispettare i termini concordati. Musk e Trump, bandito da Twitter, hanno entrambi criticato pesantemente le politiche della piattaforma sulla censura e hanno spinto attivamente per avere un social meno regolamentato.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.