Amazon investe nella telemedicina con l’acquisto di One Medical per $3,9 miliardi

amazon acquisisce One Medical
Share

Amazon entra a capofitto nel settore della telemedicina e annuncia l’acquisizione di One Medical, società che ha l’obiettivo di trasformare l’assistenza sanitaria attraverso un modello incentrato sull’uomo e basato sulla tecnologia, con la missione di rendere l’assistenza di qualità più conveniente, accessibile e divertente.

Amazon e One Medical: i dettagli dell’acquisizione

Annunciata nella giornata di ieri, l’operazione prevede che Amazon acquisirà One Medical (quotata al Nasdaq) per 18 dollari per azione, pari a un corrispettivo totale di circa 3,9 miliardi di dollari (compreso il debito netto della società), che – come comunicato in una nota dallo stesso colosso dell’ecommerce – saranno interamenti pagati in contanti. Con l’aggiunta che l’attuale ceo di One Medical, Amir Dan Rubin, manterrà il suo ruolo al termine dell’acquisizione.

Anche se ovviamente soggetta alle consuete condizioni di chiusura, inclusa l’approvazione da parte degli azionisti di One Medical e l’approvazione normativa, la notizia dell’acquisizione ha trovato il riscontro degli azionisti e in generale del mercato. Ieri, infatti, le azioni di One Medical sono andate in contro a un exploit del 69% che hanno permesso al titolo di avvicinarsi sensibilmente al costo dei 18 dollari per azione stabilito da Amazon: 17,25 dollari per azione. Prima della notizia, infatti, le azioni di One Medical si attestavano a 10,18 dollari per azione.

LEGGI ANCHE: “Negli Stati Uniti arriva Amazon Pharmacy, la farmacia online di Amazon”

Le citazioni

“Pensiamo che l’assistenza sanitaria sia in cima alla lista delle esperienze che hanno bisogno di essere reinventate”, ha sottolineato ha affermato Neil Lindsay, senior vicepresident di Amazon Health Services. “Prenotare un appuntamento, aspettare settimane o addirittura mesi per essere visti, prendersi una pausa dal lavoro, guidare in una clinica, trovare un parcheggio, aspettare in sala d’attesa e poi in sala d’esame per quelli che troppo spesso sono pochi minuti frettolosi con un medico, quindi fare un altro viaggio in farmacia: vediamo molte opportunità sia per migliorare la qualità dell’esperienza che per restituire alle persone tempo prezioso delle loro giornate”, ha aggiunto Lindsay.

Soddisfatto anche Amir Dan Rubin, ceo di One Medical: “L’opportunità di trasformare l’assistenza sanitaria e migliorare i risultati combinando il modello incentrato sull’uomo e basato sulla tecnologia di One Medical e il team eccezionale con l’ossessione per i clienti, la storia di invenzioni e la volontà di investire a lungo termine di Amazon è davvero entusiasmante. C’è un’immensa opportunità – conclude per Amir Dan Rubin – di rendere l’esperienza sanitaria più accessibile, conveniente e persino divertente per pazienti, fornitori e pagatori. Non vediamo l’ora di innovare e ampliare l’accesso a servizi sanitari di qualità, insieme”.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.