Qual è il patrimonio di Jim Ratcliffe, il miliardario britannico che vuole comprare il Manchester United

Ratcliffe
(Photo by Bryn Lennon/Getty Images)
Share

Uno degli uomini più ricchi d’Inghilterra starebbe pensando di comprare il Manchester United. A rivelarlo è stato il Telegraph, che spiega come Jim Ratcliffe starebbe pianificando di fare un’offerta per l’acquisto dei Red Devils dopo che i Glazer hanno formalmente messo il club sul mercato.

Dal petrolchimico allo sport

Jim Ratcliffe è il fondatore, presidente e proprietario del gruppo chimico Ineos e secondo Forbes ha un patrimonio di 13,3 miliardi di dollari, che lo rende il terzo uomo più ricco del Regno d’Unito.
Ineos produce dagli oli sintetici alle plastiche, fino ai solventi usati per produrre insulina e antibiotici. È diventata uno dei maggiori operatori del settore nel Regno Unito. Ineos è stata costituita nel 1997 per effettuare l’acquisizione delle attività petrolchimiche di BP ad Anversa, con un’operazione di management buyout. L’azienda ha continuato a crescere attraverso le acquisizioni. Nel gennaio 2021, Ineos ha acquisito altre due attività chimiche da BP per 5 miliardi di dollari.

Ratcliffe è tifoso dello United e per lui lo sport è ha sempre giocato un ruolo importante. Ratcliffe, oltre a essere dal 2019 proprietario del Nizza, infatti è a capo del Team Sky, squadra di ciclismo che ha vinto il Tour de France per sette volte dal 2012 al 2019 e che ora partecipa alle competizioni con il nome di Ineos Grenadiers. In più, nel dicembre del 2020, la società ha acquisito una quota di partecipazione del 33% nel team Mercedes di Formula Uno.

I trascorsi con i Glazer

Secondo il Telegraph, Ratcliffe aveva già avuto contatti con i Glazer in agosto, ma all’epoca trovare un accordo sembrava improbabile. Ratcliffe inoltre, ha già esperienza in trattative con il Raine Group, i broker che hanno gestito il processo di offerte per il Chelsea, per cui Ratcliffe ha fatto un tentativo, e che sono stati incaricati anche dallo United.

Intervendo nel corso di una conferenza del Financial Times in ottobre, Ratcliffe ha detto che gli era stato detto che lo United non era in vendita. “Ho incontrato Joel e Avram Glazer e non vogliono venderlo”, ha spiegato. “Se fosse stato in vendita in estate probabilmente ci avremmo provato, dopo la vicenda del Chelsea. Ma non possiamo stare a guardare sperando che un giorno il Manchester United sia disponibile”.

La famiglia Glazer detiene circa il 97% del potere di voto del club, anche se una piccola quota dell’organizzazione è quotata alla Borsa di New York. Le azioni del Manchester United sono salite di oltre il 14,6% dopo l’uscita della notizia, chiudendo a 14,94 dollari.  Secondo le stime di Forbes, il Manchester United vale 4,6 miliardi di dollari, il che lo rende il terzo club calcistico di maggior valore al mondo. La famiglia Glazer ha un patrimonio di 4,7 miliardi di dollari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.