Le 10 squadre che hanno visto crescere di più il loro valore nel 2022. Davanti a tutti c’è il Milan

Milan
(foto Marco Luzzani/Getty Images)
Share

Che le società sportive siano entrate nel mirino dei miliardari non è una novità. Da anni, ormai, gli ultra-ricchi fanno a gara per acquistare squadre di qualsiasi sport e competizione, a suon di offerte faraoniche che spingono sempre più in alto l’asticella dei prezzi.

Il caso Phoenix Suns

L’ultimo esempio, in questo senso, è rappresentato dai Phoenix Suns. La squadra di basket della Nba è pronta a finire nelle mani di Mat e Justin Ishbia, fratelli proprietari di United Wholesale Mortgage, società di prestito ipotecario all’ingrosso, per 4 miliardi di dollari.

Solo due mesi fa Forbes aveva valutato i Suns 2,7 miliardi, una cifra che rappresentava già un aumento del 50% rispetto al 2021. Se la squadra venisse effettivamente acquistata per 4 miliardi, la sua valutazione sarebbe di oltre il 135% superiore rispetto allo scorso anno. Si tratterebbe del più grande incremento annuale al mondo per una società sportiva.

Comanda il Milan

Tuttavia i Suns non sono l’unica squadra ad aver guadagnato valore nel corso del 2022. Facendo riferimento alle principali competizioni sportive, 11 società hanno visto crescere il loro valore di oltre il 40%.

In attesa dell’ufficialità del passaggio dei Phoenix Suns ai fratelli Ishbia, a guidare la classifica è il Milan. Quando nel 2018 passarono sotto il controllo di Elliot Management, i rossoneri avevano un patrimonio netto negativo di 37 milioni di dollari. Dopo aver iniettato centinaia di milioni nel capitale del club, il fondo americano è riuscito a riportare la squadra ai vertici del calcio europeo, per poi venderla alla RedBird Capital Partners di Gerry Cardinale. A maggio Forbes ha valutato il Milan 1,2 miliardi di dollari, il 115% in più rispetto al 2021.

Il valore dei campionati Usa

Ovviamente le franchigie statunitensi sono quelle che fanno più gola. Quelle della Nfl, il campionato di football americano, hanno visto aumentare il proprio valore del 28%, con quattro squadre che si sono apprezzate di oltre il 40%. Per la Nhl, la lega di hockey nordamericana, la media è cresciuta invece del 19%, mentre la Mlb di baseball si è fermata al 9%.

Reazione a catena

Tutti questi incrementi rischiano di causare una reazione a catena. Come dichiarato a Forbes da un azionista della holding sportiva statunitense Msg Sport, se Robert Sarver, attuale proprietario dei Phoenix Suns, riuscisse a intascare 4 miliardi di dollari dalla vendita della squadra, il valore dei New York Knicks salirebbe a 6 miliardi di dollari, 200 milioni in più rispetto a quanto stimato nel 2021. Con tante squadre importanti potenzialmente in vendita (il Liverpool e il Manchester United, per esempio), anche nel 2023 è lecito aspettarsi un netto aumento della valutazione delle società sportive.

La top ten

Di seguito la top ten delle squadre che hanno visto aumentare maggiormente il proprio valore nel 2022. Le cifre sono in dollari.

1. Ac Milan (calcio)

Variazione annuale: 115%
Valore: 1,2 miliardi
Proprietario: RedBird Capital Partners
Perdite: 16 milioni

2. Leicester City (calcio)

Variazione annuale: 103%
Valore: 925 milioni
Proprietario: Khun Aiyawatt Srivaddhanaprabha
Reddito operativo: 16 milioni

3. West Ham United (calcio)

Variazione annuale: 77%
Valore: 900 milioni
Proprietari: David Sullivan, David Gold
Reddito operativo: 42 milioni

4. Tampa Bay Lightning (hockey)

Variazione annuale: 54%
Valore: 1 miliardo
Proprietario: Jeffrey Vinik
Reddito operativo: 27 milioni

5. Ottawa Senators (hockey)

Variazione annuale: 52%
Valore: 800 milioni
Proprietario: Melnyk Estate
Reddito operativo: 47 milioni

6. Buffalo Bills (football americano)

Variazione annuale: 50%
Valore: 3,4 miliardi
Proprietari: Terry e Kim Pegula
Reddito operativo: 83,4 milioni

7. Phoenix Suns (basket)

Variazione annuale: 50%
Valore: 2,7 miliardo
Proprietario: Robert Sarver
Reddito operativo: 87 milioni

8. Atletico Madrid (calcio)

Variazione annuale: 50%
Valore: 1,5 miliardi
Proprietari: Miguel Gil, Enrique Cerezo, Ares Management, Idan Ofer
Reddito operativo: 45 milioni

9. Las Vegas Raiders (football americano)

Variazione annuale: 49%
Valore: 5,1 miliardi
Proprietario: Mark Davis
Reddito operativo: 116,5 milioni

10. Cleveland Browns (football americano)

Variazione annuale: 48%
Valore: 3,5 miliardi
Proprietari: Dee e Jimmy Haslam
Reddito operativo: 90,2 milioni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.