Seguici su
Life 9 marzo, 2019 @ 11:10

Il nuovo place to be del lusso firmato Lvmh sarà a Londra

di Roberta Maddalena

Staff writer, Forbes.it

Scrivo di moda e tutto ciò che le gravita attorno.Leggi di più dell'autore
Nata in Sicilia, si trasferisce a Milano per studiare giurisprudenza ma soprattutto per inseguire la sua più grande passione: la scrittura. In precedenza ha collaborato con il quotidiano di Class editori MFFashion occupandosi di moda e finanza. Appassionata di romanzi gialli, musica jazz e cinema. chiudi
londra
Lo skyline di Londra (Shutterstock)

Nuova avventura nel settore alberghiero per LVMH, che conferma ancora una volta il legame vincente tra lusso e turismo. Dopo la recente acquisizione del gruppo Belmond per 3,2 miliardi di dollari e la partnership con la cantante Rihanna per il lancio di una nuova label, il colosso parigino guidato da Bernard Arnault ha comunicato il debutto di una nuova destinazione Cheval Blanc dedicata all’hospitality che prenderà casa a Londra (la creazione della prima maison firmata Cheval Blanc gestita da LVMH Hotel Management, di proprietà di LVMH, risale al 2006).

Il nuovo luxury hotel, che secondo quanto riporta la rivista americana Business of Fashion dovrebbe aprire i battenti nel 2022, si troverà a Grafton Street nel quartiere londinese più chic della capitale inglese: Mayfair. All’interno, anche un ristorante, una spa e un flagship store del brand Celine. Obiettivo: andare al di là della semplice esperienza di shopping.

acqua palme cielo
(bulgarihotels.com)

Nel portafoglio di Lvmh, oltre alle maison Cheval Blanc presenti a Courchevel, Maldive, Parigi e Caraibi, anche la catena di hotel firmati Bulgari in città come Milano, Bali, Londra, Pechino e Dubai. Nato nel 1987 con la fusione di Louis Vuitton e Moët Hennessy, il gruppo è leader mondiale nel campo del lusso. Con marchi come Louis Vuitton, Kenzo, Celine, Fendi, Marc Jacobs, Givenchy e Loro Piana, la società è presente nel mondo degli alcolici (Moët & Chandon, Dom Pérignon, Hennessy), dei profumi (Christian Dior, Acqua di Parma) e degli orologi e dei gioielli (Bulgari, Tag Heuer, Zénith, Hublot).