Seguici su
Life 16 Agosto, 2019 @ 10:05

La California degli anni ’70 in Costa Smeralda

di Eleonora Poggio

Scrivo – per passione – di imprese e finanza.Leggi di più dell'autore
chiudi
un'immagine del Big Sur
(Courtesy: Big Sur Liscia Ruja)

Fin dai primi anni ’60 la Costa Smeralda e Porto Cervo sono punto di ritrovo per vip e per una prestigiosa clientela internazionale. Una delle spiagge più note della costa sarda è Liscia Ruja, anche nota come “Long beach”, raggiungibile in auto percorrendo una lunga strada sterrata in mezzo alla macchia mediterranea oppure via mare, è certamente una delle spiagge più grandi della Costa Smeralda, la più nota per i suoi ormeggi di yacht di lusso, affacciata sul golfo che a sinistra affianca Cala di Volpe e di fronte la Baia di Capriccioli. Una baia unica, dai colori indimenticabili e dai profumi tipicamente sardi. Sabbia fine bianca, mare smeraldino e un fondale che degrada lentamente.

Su questa spiaggia da maggio ha aperto Big Sur Liscia Ruja, un beach bar hippie chic ispirato alla California anni ’70, con 130 posti a sedere, un menu “all day” ricco di piatti internazionali degustabili dalle 9 del mattino fino a tarda sera. Un concept inedito per la Costa Smeralda, studiato e voluto da Luca Guelfi, per un chiringuito dall’ispirazione californiana dove i dettagli sono curati con attenzione per regalare agli ospiti una vista paradisiaca e un relax indimenticabile in un bar surf style. Immancabile l’ispirazione musicale figlia dei fiori: dalle 15 fino a sera, Big Sur Liscia Ruja regala musica con dj set o live in pieno stile anni 70 potendosi cosi gustare un aperitivo divertente in un ambiente rilassante in piena libertà. L’aperitivo propone oltre a cocktails evergreen anche dei signature drinks che regalano un tocco attuale ai classici degli anni 70. Gli ospiti possono trovare sempre la cucina aperta con varietà di piatti di qualità a prezzi democratici.

E se Big Sur è il locale free dove si mangia a piedi scalzi su Liscia Ruja, poco più avanti invece c’è la possibilità di scegliere un locale easy chic con garanzia di stile ed eleganza: il White Beach Club, ristorante cui si accede solo su prenotazione. Facilmente individuabile, perché una passerella bianca che parte dal bagnasciuga accompagna fino al ristorante realizzato in legno bianco, dove anche i tavoli sono rigorosamente preparati in bianco. Il ristorante presenta un menu vario a base di pesce fresco ma con anche la possibilità di mangiare piatti più semplici e leggeri per poi rituffarsi subito nelle acque cristalline. White Beach Club dispone anche di un servizio navetta gommone da e per l’hotel Cala di Volpe. Un corridoio dal mare consente l’accesso alla spiaggia e al ristorante anche ai tender in rada sulla baia.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!