Seguici su
Business 25 Settembre, 2019 @ 11:00

Quattro hotel esclusivi per un incontro d’affari vista Duomo

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
(shutterstock)

Articolo tratto dal numero di settembre di Forbes

di Roberto Beltrame

Archiviate le ferie, a settembre Milano cambia passo. L’agenda si riempie di incontri, appuntamenti, pranzi e cene di lavoro. Forbes Italia ha selezionato 4 location ricche di fascino, soluzioni ideali per un meeting o una cena. L’occasione per degustare le prelibatezze della tradizione, senza dimenticare le contaminazioni dettate dalle nuove tendenze della ristorazione su scala internazionale.  

Emergono chef innovativi per tecnica e lavorazione della materia prima, capaci di sorprendere i palati più esigenti. L’aspetto più intrigante, che ormai ha contagiato molte delle location più raffinate è l’accesso a fantastiche terrazze con vista sulla città, dove è possibile sorseggiare un cocktail o consumare una cena davanti a panorami che lasciano senza fiato. 

Terrazza Gallia Restaurant

Excelsior Hotel Gallia

Il ristorante e roof-top cocktail bar Terrazza Gallia, al settimo e ultimo piano, è gestito dai fratelli Antonio e Vincenzo Lebano, con il duo tre stelle Michelin rappresentato da Enrico e Roberto Cerea a sovrintendere la proposta gastronomica. Qui gli ospiti possono assaporare il meglio della cucina tradizionale italiana
e lombarda con un tocco creativo e contemporaneo, accomodandosi sulla terrazza, per godere di una vista panoramica sulla città, inclusa la monumentale stazione centrale e l’adiacente grattacielo Pirelli firmato da Giò Ponti. La famiglia Cerea cura anche l’offerta gastronomica di banchetti ed eventi privati ospitati all’interno dell’albergo. L’Excelsior Gallia offre numerose soluzioni per meeting, riunioni, convegni in ambienti bagnati da luce naturale e dotati  di attrezzature tecnologiche all’avanguardia.

Armani Bamboo Bar

Armani Hotel 

Armani/Ristorante apre le sue porte a uno dei momenti più importanti della giornata: il pranzo. Che sia un business lunch o una pausa in relax per gustare una raffinata proposta culinaria, da lunedì a sabato tra le 12.30 e le 14.30 ad attendere gli ospiti ci sarà il nuovo menu ideato dallo chef Francesco Mascheroni. Una carta “scomposta”, che non segue la rigida separazione tra primi piatti e secondi, ma si sviluppa attraverso un susseguirsi completo di main course (portate principali), tra le quali gli ospiti possono muoversi liberamente. Dal 2018 la proposta dello chef Mascheroni è un viaggio attorno al mondo attraverso piatti che si ispirano ai luoghi degli Armani/Ristorante, da Dubai, a Tokyo fino a New York. Uno chef che studia e seleziona scrupolosamente la materia prima per raccontarla attraverso ogni sfumatura e restituirla in un piatto degno di essere ricordato.

STRAF bar

STRAF  hotel&bar

L’esigenza di svincolarsi dall’abituale serialità impersonale degli alberghi ha portato Straf a differenziare le tipologie delle stanze, creando, seppur all’interno di spazi già predefiniti e compatti, ambienti con la presenza di pareti di specchio dall’aspetto volutamente usurato che moltiplicano virtualmente gli spazi. Gli elementi architettonici delle stanze con angolo benessere entrano armonicamente in questa visione, dimenticando i dettagli tecnologici a favore di una dimensione di relax rarefatto, dove la chaise longue con massaggio, l’aroma e la cromoterapia a vista, sono idealmente separate dalla zona notte da pareti di cristallo. Tutto all’interno di Straf è stato ideato appositamente e rigorosamente su misura. Ci sono 64 stanze incluse due suite e una executive room, con terrazzini privati e vista sulle guglie del Duomo. La location è disponibile per eventi, mostre d’arte e vernissage, cocktail, meeting e shooting fotografici.

Château Monfort

Hotel Château Monfort

Elegante hotel nel cuore di Milano, parte dell’esclusiva collezione Relais & Châteaux, è la destinazione ideale per chi è alla ricerca di un soggiorno romantico e suggestivo. L’atmosfera è seducente e visionaria, resa tale dalle installazioni scenografiche delle sue camere e suite e dalla cupola di cristallo del lounge bar, gioiello liberty decorato dall’architetto Paolo Mezzanotte. Il ristorante Rubacuori accoglie gli ospiti nelle sue sale dove gusto, creatività e colore si fondono. I piatti tradizionali dello chef Domenico Mozzillo sono creati con le migliori materie prime italiane, per esaltare le ricette tipiche milanesi con prodotti a km zero, biologici e regionali. La romantica Spa, Amore & Psiche, è il luogo ideale in cui prendersi cura di corpo e mente. L’hotel dispone di due sale meeting, che possono accogliere banchetti, conferenze stampa ed eventi, grazie alla versatilità degli spazi e alle sofisticate attrezzature tecnologiche.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!