Seguici su
Business 21 Settembre, 2020 @ 2:10

Verso il Battery Day di Tesla: cosa attendersi dall’evento di domani

di Massimiliano Carrà

Staff

Leggi di più dell'autore
chiudi
Elon Musk, Tesla, Battery Day
Photo by Joe Raedle -Getty Images

L’attesa sta per finire e Tesla si prepara a scrivere una nuova pagina tecnologica della sua storia. Tra poco meno di 36 ore, l’azienda diretta da Elon Musk sarà impegnata in uno degli appuntamenti più importanti dell’anno e non solo: il Battery Day. Un evento atteso e programmato da tempo che, finalmente, domani, 22 settembre, alle 14.30 (23.30 ore italiane) andrà in scena.

Per l’occasione, come ha anche annunciato la stessa Tesla, “il palcoscenico” sarà duplice. Tant’è che se da una parte Elon Musk cercherà di affascinare gli azionisti di Tesla (e non solo) direttamente dalla fabbrica di Fremont (California), dall’altra attirerà l’attenzione dei più curiosi grazie all’online. Il Battery Day, infatti, sarà trasmesso in diretta streaming (solo per coloro che sono stati selezionati) all’indirizzo web: https://www.tesla.com/2020shareholdermeeting

Attenzione, però, il Battery Day non sarà l’unico appuntamento importante di domani per Tesla. Un’ora prima, esattamente alle 13.30, l’azienda tecnologica (che ha vissuto un decennio da record in Borsa) terrà l’annuale assemblea degli azionisti, un momento fondamentale che permetterà di capire più nel dettaglio come il Covid-19 ha impattato sui conti e sulle strategie delle società.

Il Battery Day di Tesla: cos’è e cosa attendersi

Come si evince dallo stesso nome, il Battery Day di Tesla sarà incentrato su quello che sarà uno dei perni fondamentali del business della società guidata da Elon Musk: le batterie. Secondo diverse indiscrezioni, infatti, l’imprenditore americano (che con Tesla ha arricchito notevolmente il suo patrimonio), potrebbe presentare a tutto il mondo le batterie più performanti, durature, sostenibili e meno costose al mondo.

Si parla, infatti, di batterie della durata da un milione di miglia (una soglia senza precedenti) che dovrebbero essere realizzate con una una tecnologia totalmente nuova: anod free, ossia anodi realizzati senza litio. Un’operazione rivoluzionaria che, ovviamente, Elon Musk vuole presentare in grande stile, chiarendone più nel dettaglio tutti gli aspetti: come la strategia di approvvigionamento delle celle agli ioni di litio da fornitori esterni. Aspetto che porterà il ceo di Tesla a chiarire le collaborazioni tecnologiche in essere con Panasonic, tanto per citare uno dei fornitori in gioco.

Le batterie, però, potrebbero non essere le uniche protagoniste di questo grande evento. Secondo molti, infatti, Elon Musk dedicherà del tempo anche a un altro dei tanti progetti avviati: quello delle Gigafactory, visto che la nuova arrivata – la fabbrica di Berlino – dal 2021 inizierà a produrre la Tesla Model 3 e la Tesla Model Y. Insomma, le novità in arrivo potrebbero essere tante, adesso non bisogna far altro che attendere e vedere se Musk stupirà nuovamente tutti con l’ennesimo balletto.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!