Helbiz si compra l’americana Skip e va alla conquista della West Coast

Stefano Ciravegna, cso Helbiz Inc. Giulio Profumo, cfo Helbiz Inc e Jonathan Hannestad, coo Helbiz Inc
Share
Stefano Ciravegna, cso Helbiz Inc. Giulio Profumo, cfo Helbiz Inc e Jonathan Hannestad, coo Helbiz Inc

Helbiz si espande in America. La società newyorkese fondata dall’italiano Salvatore Palella, leader della micro-mobilità nel nostro Paese, ha annunciato la firma della lettera d’intenti per l’acquisizione di Skip, la prima azienda a offrire lo sharing di monopattini elettrici negli Stati Uniti. L’accordo dovrebbe essere finalizzato entro la fine del 2020. Prevede che Skip continui a operare come brand del gruppo Helbiz, che assorbirà i marchi registrati, le tecnologie e la flotta di monopattini.

L’azienda di Palella subentrerà a Skip nel quartier generale di San Francisco e manterrà le operazioni e la forza lavoro di Washington DC. La società californiana schiera nella capitale, dove Helbiz era già presente con e-bike, una flotta di 2.500 monopattini. Si ripropone così di offrire accesso alla micro-mobilità anche in quartieri poco serviti. Il suo modello S3, secondo test operativi durati un anno, riduce di cinque volte l’impatto ambientale rispetto ai concorrenti.

Helbiz negli Stati Uniti

“Skip continuerà il suo lavoro a Washington DC per rendere la micro-mobilità sicura e sostenibile un modello per tutte le città”, ha affermato il co-fondatore e amministratore delegato, Sanjay Dastoor. L’azienda opera non solo a Washington e San Francisco, ma anche a Austin, in Texas, e a San Diego, in California. Helbiz vede dunque nell’acquisizione un’occasione di espansione sulla costa occidentale, dopo avere lanciato negli ultimi mesi servizi in città come Miami, Jacksonville e, poche settimane fa, Atlanta.

Oggi la società di Salvatore Palella è presente in una decina di paesi e conta 1,5 milioni di utenti attivi in Italia. Costruisce prodotti integrabili in infrastrutture già esistenti e si impegna a diventare partner di città e municipalità per offrire monopattini, bici e motorini elettrici in grado di completare i sistemi di trasporto esistenti. Tra i principali accordi strategici stretti da Helbiz c’è quello con Telepass, che ha permesso all’azienda di integrare la sua piattaforma nell’applicazione Telepass Pay. Nel gennaio 2020 la società ha attivato anche una partnership con Alipay, il metodo di pagamento di Alibaba, tra i più popolari in Asia. Una mossa che ha aperto a oltre un miliardo di potenziali clienti.

“Continuiamo a investire in innovazione”, ha commentato Giulio Profumo, direttore finanziario di Helbiz. “Nell’ultimo anno abbiamo aggiunto al nostro servizio soluzioni di autodiagnostica. Abbiamo arricchito la nostra flotta con veicoli con batterie intercambiabili, capaci di migliorare l’efficienza e la redditività del servizio di sharing”.