Un set di carte dei Pokemon venduto all’asta per 548 mila euro

Goldin Auctions
Share
Goldin Auctions
Dopo aver visto alcuni dei cimeli Apple raggiungere cifre esorbitanti all’asta organizzata da RR Auction durante lo scorso dicembre e l’Apple 1 messo in vendita su eBay a 1,5 milioni di dollari, questa volta è un set di carte da gioco collezionabili a raggiungere un valore davvero impressionante.

Infatti, è la casa d’aste Goldin Auctions ad annunciare la vendita della prima edizione del set di carte dei Pokémon battuto a 666 mila dollari – circa 548 mila euro – registrando un nuovo record nella categoria: sarebbe stata la carta rara di Charizardinclusa al suo interno, a incrementarne drasticamente il valore. Commercializzato nel lontano 1999, il mazzo aggiudicato è composto da 103 carte ognuna classificata come PSA GEM MINT 10 nonché il grado massimo assegnabile alle carte collezionabili: Psa – Professional sport authenticators – è la compagnia più importante al mondo che valuta e certifica l’autenticità e lo stato di usura e conservazione delle carte collezionabili assegnando loro un grado basato su una scala che definisce le diverse caratteristiche che dovranno presentare.

Tuttavia, non è la prima volta che gli oggetti ispirati ai personaggi ideati da Satoshi Tajiri raggiungano cifre così elevate: sullo stesso sito, infatti, durante la primavera del 2020 fu aggiudicato un altro set di carte a poco più di 116 mila dollari e circa nove mesi dopo, un’altra card rara a circa 296 mila euro.

“La prima edizione del set di carte dei Pokémon è diventato lo standard collezionabile non-sportivo nel quale investire. Un set classificato PSA 10 è l’apice per la comunità dei collezionisti dei Pokémon”, ha detto Dave Amerman, direttore di Goldin Auctions. “Quest’anno, in occasione del 25° anniversario dei Pokémon, non saremmo sorpresi se questo set raggiungesse 1 milione di dollari”.