Asus svela un nuovo smartphone con la fotocamera ribaltabile

Zenfone 8 Flip
Share

Debuttano nuovi protagonisti nella categoria degli smartphone e questa volta è Asus, azienda multinazionale nota per le sue schede madri, computer, router e schede video, a svelare due dispositivi: un modello super compatto e un altro, pensato per catturare immagini perfette, dotato di fotocamera ribaltabile.

Zenfone 8 Flip, è questo il suo nome, in soli 230 grammi e una scocca grande 16,5 x 7,7 x 0,9 cm mette a disposizione la potenza del processore Snapdragon 888 5G octa-core da 2,84 Ghz e 8GB di memoria RAM, fino a 256GB di spazio archiviabile e un ampio display AMOLED Full HD da 6,67” pollici, il tutto alimentato da una batteria a lunga durata da 5000mAh.

Zenfone 8

Tuttavia, la vera potenza di questo dispositivo risiede nella sua fotocamera flip ossia ribaltabile. Infatti, a differenza degli smartphone già in commercio, come ad esempio gli iPhone più recenti in cui lo schermo è occupato da un notch – la tacca – o da un foro utile per ospitare la fotocamera frontale e i sensori di riconoscimento facciale, Zenfone 8 Flip è dotato di un modulo flip-up motorizzato che permette di ribaltare il modulo fotografico posteriore – equipaggiato da tre sensori – e quindi utilizzarlo come fotocamera frontale: quella per scattare i selfie. Asus, infatti, ha deciso di installare su questo dispositivo un sensore Sony IMX686 grandangolare da 64 megapixel, un ultra-grandangolare con supporto al macro e un teleobiettivo con zoom totale fino 12X: può quindi catturare video stabili fino a 8K UHD e slow motion fino a 480 fps.

Zenfone 8

Il modello più piccolo ma assolutamente non meno potente, lo Zenfone 8, sfrutta la stessa CPU ma monta un display da 5.9” pollici e la configurazione massima può disporre fino a 16GB di RAM. Ha una doppia fotocamera posteriore – la principale da 64 megapixel – e una frontale, con modalità Portrait, da 12 megapixel. Ed è proprio questa la reale conquista di ASUS: offrire un dispositivo comodo da utilizzare con una sola mano mettendo e quindi mettere a disposizione l’hardware di un top di gamma senza rinunciare alla comodità.

“Abbiamo creato lo Zenfone 8 sulla base dei feedback ricevuti dagli utenti. Per esigenze tecniche, nel corso degli anni gli smartphone sono andati gradualmente ad aumentare le loro dimensioni per fare spazio ad hardware sempre più potente. Il design più grande possiamo dire che semplificava di molto il lavoro in fase di progettazione ma rendeva per molti lo smartphone, che alla fine è il dispositivo con cui passiamo le nostre intere giornate, decisamente scomodo. Asus ha vinto la sfida ed è riuscita a creare uno smartphone senza rinunce, con hardware top di gamma, in un dispositivo estremamente comodo”, ha affermato Silvio Iodice, marketing specialist di Asus Italia per la divisione Smartphone.

Entrambi i modelli sfruttano le potenzialità di Android 11 con Zen UI 8, possono ospitare due nano sim contemporaneamente e, solo Zenfone 8 Flip, supporta l’espansione di memoria tramite una micro SD fino a 2TB.

Secondo quanto annunciato dal produttore taiwanese, Zenfone 8 è disponibile nei colori Obsidian Black e Horizon Silver a partire da 699 euro mentre Zenfone 8 Flip sarà rilasciato durante le prossime settimane nelle versioni Galactic Black e Glacier Silver a 799 euro.