Startup miliardarie: quali sono i 10 unicorni che valgono di più al mondo

Share

Nel 2013, quando la venture capitalist Aileen Lee ha coniato il termine “unicorno”, immaginare che una startup tecnologica non quotata in borsa potesse arrivare a valere più di un miliardo di dollari era quanto di più simile, per l’appunto, a una favola mitologica. Oggi, a giugno 2021, secondo la società di ricerca globale CB Insightsesistono esattamente 701 unicorni, per una valutazione complessiva di 2.254 miliardi di dollari.

Insomma, scovare un unicorno, oggi, non è più così raro. E se nel 2013 se ne contavano circa una settantina in tutto il mondo, oggi la favola ha perso un po’ di quella componente utopistica che aveva negli anni scorsi. Tra le varianti, all’interno della lista, si annoverano anche alcuni decacorni, del valore di oltre 10 miliardi di dollari, e un ettocorno, del valore superiore a 100 miliardi di dollari. L’unica costante rimane l’assenza dell’Italia, anche quest’anno fuori dalla lista.

Tuttavia, a portare un po’ italianità, ci ha pensato di recente Simon Beckerman, imprenditore milanese che ha fondato la piattaforma per lo shopping online Depop (startup con sede a Londra), appena passata nelle mani del marketplace americano Etsy per 1,625 miliardi di dollari.

LEGGI ANCHE: “Questi 12 nuovi miliardari stanno cavalcando l’onda del fintech”

Ma non è il solo: Augusto Marietti e Marco Palladino sono i due italiani fondatori di Kong. Proposta in Italia senza avere fortuna, Kong è società che vende una tecnologia per gestire le API (Application Programming Interface). Dopo aver chiuso a febbraio un round da 100 milioni di dollari, triplicando la valutazione, la loro “eBay per sviluppatori” ha raggiunto il valore di 1,4 miliardi di dollari. Da uno scantinato di Milano a San Francisco, i due ragazzi che nel 2017 presero tante “porte in faccia” dai finanziatori italiani, oggi possono leggere i loro nomi nella tanto ambita classifica mondiale degli unicorni. Già nel 2019 Forbes aveva incluso Kong nella lista Next Billion Dollar Startup, ovvero le startup che avrebbero presto raggiunto il valore del miliardo di dollari.

Ecco le dieci startup che valgono di più al mondo:

 

1. Bytedance

Valore: $140 miliardi

Fondata il 7/4/2017

Dove: Pechino, Cina

Settore: Intelligenza Artificiale

Fondata nel marzo del 2012 e capitanata dal trentacinquenne Zhang Yiming, che a maggio ha lasciato il suo ruolo di ceo, ByteDance afferma di essere “una delle prime aziende a lanciare prodotti per dispositivi mobili basati sul machine learning, per combinare le potenzialità dell’intelligenza artificiale con la crescita di internet per dispositivi mobili e rivoluzionare il modo in cui le persone hanno accesso alle informazioni”. Tra questi prodotti c’è Tik Tok, la cui popolarità è ormai sotto gli occhi di tutti. L’azienda ha raggiunto i 140 miliardi di dollari dopo l’ultimo round di finanziamento, diventando la startup di maggiore valore al mondo, nonché l’unico ettocorno presente nella lista.

 

2. Stripe

Valore: $95 miliardi

Fondata il 23/1/2014

Dove: San Francisco, Stati Uniti

Settore: Fintech

Nel settembre dl 2019, prima che il Covid facesse progredire l’e-commerce di anni in poche settimane, Stripe scavalcava WeWork e Airbnb diventando il più grande unicorno d’America. Un anno e mezzo dopo, a marzo 2021, il valore dell’azienda fondata dai fratelli Patrick e John Collison (che nel 2020 era tra gli under 30 più ricchi del mondo) che fornisce infrastrutture software per i pagamenti via Internet a privati e aziende è quasi triplicato. Dopo un round di finanziamento da 600 milioni di dollari, la sua valutazione è salita a 95 miliardi di dollari.

 

3. Space X

Valore: $74 miliardi

Fondata il 1/12/2012

Dove: Hawthorne, Stati Uniti

La società missilistica del miliardario Elon Musk ha completato a febbraio una raccolta fondi da 850 milioni di dollari, nel tentativo di raccogliere capitali per i suoi ambiziosi progetti Starlink e Starship. Oggi l’azienda, di cui Musk possiede circa il 48%, è la terza nella classifica mondiale degli unicorni.

 

4. Didi Chuxing

Valore: $62 miliardi

Fondata il 31/3/2015

Dove: Pechino, Cina

Settore: Trasporti

Sostenuta da Tencent e Alibaba, ha ricevuto grossi investimenti da Apple e Toyota e ha sopraffatto, almeno in Cina, la concorrenza di Uber. Didi Chuxing offre una vasta gamma di servizi e opzioni di trasporto, dal ride sharing al car hailing, da taxi e auto private ai bus e alla micromobilità, fino alla guida autonoma. Con 10 miliardi di spostamenti annui, è oggi considerata la grande rivale di Uber.

 

5. Instacart

Valore: $39 miliardi

Fondata il 30/12/2014

Dove: San Francisco, Stati Uniti

Settore: catena di fornitura e delivery

Dopo il round di finanziamento da 265 milioni di dollari chiuso a marzo, il valore della app di consegna di alimentari è salito a 39 miliardi. Il suo fondatore è Apoorva Mehta, il cui patrimonio è stimato da Forbes in 3,5 miliardi di dollari. È diventato miliardario lo scorso anno quando, a giugno, la società ha raccolto finanziamenti per 225 milioni di dollari.

 

6. Klarna

Valore: $31 miliardi

Fondata il 12/12/2011

Dove: Stoccolma, Svezia

Settore: Fintech

Prima europea a spezzare l’egemonia americana e cinese della lista degli unicorni, Klarna è un’azienda fintech che permette alle persone di pagare a rate qualsiasi articolo. Quella del “compri ora, paghi dopo”, per intendersi. A marzo ha raccolto un miliardo di dollari in finanziamenti, triplicando la sua valutazione. I fondatori sono Sebastian Siemiatkowski, che possiede quasi l’8% di Klarna, Victor Jacobsson, che ha una quota del 10%, e Niklas Adalberth, unico non miliardario tra i fondatori, che possiede solo lo 0,4% della fintech con sede a Stoccolma.

 

7. Epic Games

Valore: $28.7 miliardi

Fondata il 26/10/2018

Dove: Cary, Stati Uniti

La società che sviluppa il videogioco Fortnite ha raccolto un miliardo di dollari ad aprile, aggiornando la sua valutazione aziendale a quasi 29 miliardi di dollari. Il suo fondatore e ceo, Tim Sweeney, vanta oggi un patrimonio di 7,4 miliardi di dollari.

 

8. Databricks

Valore: $28 miliardi

Fondata il 5/2/2019

Dove: San Francisco, Stati Uniti

Settore: Data management & analytics

 

La società ha ricevuto un finanziamento di 1 miliardo di dollari in vista di una probabile Ipo futura, ricevendo il consenso dell’élite del cloud, con gli investimenti di Amazon, Google, Microsoft e Salesforce. Il ceo Ali Ghodsi crede di costruire la piattaforma software di dati del futuro.

 

9. Rivian

Valore: $27,6 miliardi

Fondata il 10/9/2019

Dove: Plymouth, Stati Uniti

Settore: Auto e trasporti

La startup che sfida Tesla sul mercato dei pickup elettrici ha annunciato a gennaio il più ricco round di finanziamento della sua storia: 2,65 miliardi di dollari. I nuovi fondi hanno portato la valutazione dell’azienda a 27,6 miliardi. L’obiettivo? Lanciare il primo veicolo, l’R1T, prima del Cybertruck di Elon Musk.

10. Nubank

Valore: $25 miliardi

Fondata il 1/3/2018

Dove: San Paolo, Brasile

Settore: Fintech

A chiudere la lista dei primi dieci unicorni, una startup fintech latino-americana. Nubank è una neobank brasiliana e la più grande banca di tecnologia finanziaria in America Latina. Davide Velez, nato in Colombia, ha fondato Nubank nel 2013 con una carta di credito gratuita a San Paolo, in Brasile, un paese noto per il suo sistema bancario ad alto costo e poco tecnologico. Meno di dieci anni dopo, la società è sopravvissuta a una recessione e ad una pandemia, emergendo con oltre 34 milioni di clienti in Brasile, Colombia e Messico.