Tesla verso un nuovo frazionamento azionario (il secondo in due anni)

Elon Musk
(Photo by Christian Marquardt – Pool/Getty Images)
Share

Tesla si avvia verso il suo secondo frazionamento azionario (stock split) nel giro di due anni. E lo fa annunciandolo non con un comunicato stampa, ma con un tweet sul suo profilo ufficiale. Seguendo ‘lo stile’ del suo ceo Elon Musk, e dando il via a un nuovo rally azionario a Wall Street.

Fatti principali

  • “Tesla chiederà agli azionisti di votare all’assemblea annuale di quest’anno per autorizzare ulteriori azioni al fine di consentire un frazionamento azionario”, ha dichiarato oggi su Twitter la casa automobilistica americana.
  • Già ad agosto 2020 Tesla aveva frazionato le sue azioni con un rapporto di 5 a 1. Solo un mese prima, a luglio, Apple aveva fatto la stessa cosa, ma con un rapporto di 4 a 1.
  • Quest’anno sono già due le big tech che hanno annunciato un nuovo stock split. Si tratta di Alphabet (a febbraio) e Amazon (qualche settimana fa) che hanno scelto lo stesso rapporto: 20 a 1.
  • Il mercato sta vedendo di buon grado la decisione di Tesla. Nel pre-market, infatti, le azioni della società guidata da Elon Musk stanno guadagnando quasi il 6%, portandosi ben oltre il prezzo di mille dollari per azione: 1065,74 dollari per azione.

Aspetto sorprendente

Poco prima dell’annuncio di Tesla, Elon Musk ha rivelato, sempre su Twitter, di aver probabilmente contratto per la seconda volta il Covid-19, ma senza accusare alcun sintomo. Una notizia che, se confermata, potrebbe creare diversi grattacapi alla società. Venerdì scorso, infatti, l’istrionico imprenditore ha inaugurato, insieme al cancelliere tedesco Olaf Scholz, la gigafactory di Berlino-Brandeburgo, la prima europea di Tesla.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.