Alphabet batte le attese e si prepara al frazionamento azionario: ecco cosa significa per gli investitori

Quartier generale di Alphabet (Google)
Quartier generale di Alphabet (Google)
Share

Le azioni della società madre di Google, Alphabet, sono aumentate di oltre l’8% nella seduta di martedì. La società ha riportato utili stellari nel quarto trimestre e ha annunciato un frazionamento azionario di 20:1. Già alcuni colossi della tecnologia, come Tesla e Apple, hanno visto le loro azioni impennare dopo annunci simili.

LEGGI ANCHE:Da Microsoft a Apple, le trimestrali delle big tech ridanno ossigeno al Nasdaq”

LEGGI ANCHE: “Tesla annuncia il miglior anno della sua storia. Ma la concorrenza è sempre più forte”

Fatti principali

  • Il titolo di Alphabet è balzato di oltre l’8% (adesso da inizio anno è in positivo). Ha registrato utili migliori del previsto, con un fatturato trimestrale di 75,3 miliardi di dollari in rialzo del 32% su base annua, poiché la società continua a rendere più di quanto ci si aspettava.
  • Come parte della sua pubblicazione sugli utili, Alphabet ha annunciato un frazionamento azionario di 20:1. È uno dei più grandi del suo genere mai annunciato da qualsiasi società e l’intenzione è quella di dividere tutte e tre le categorie di azioni del suo titolo.
  • Le azioni del colosso tecnologico sono aumentate negli ultimi mesi. Attualmente vengono scambiate a oltre 2.750 dollari per azione, raddoppiando all’incirca il loro valore dalla metà del 2020.
  • Se il frazionamento azionario di Alphabet otterrà l’approvazione degli azionisti a luglio di quest’anno, le azioni del gigante Big Tech saranno molto più accessibili agli investitori retail.
  • È opinione comune a Wall Street che i frazionamenti azionari non fanno molto. Oltre a far sì che ogni investitore riceva più azioni, il valore di quelle partecipazioni, per non parlare del valore della società, rimane sostanzialmente invariato.
  • Ma le società a mega capitalizzazione, come Apple e Tesla, che hanno annunciato divisioni azionarie negli ultimi anni, hanno visto un enorme aumento dei prezzi delle azioni nelle settimane successive. Ciò ha fatto aumentare il valore di mercato di ciascuna società. Un segno che questa ultima divisione potrebbe aumentare il valore di Alphabet in modo simile.

Fatto sorprendente

Apple, per esempio, ha guadagnato oltre 500 miliardi di dollari di valore nel corso di un solo mese dopo che la società ha annunciato un frazionamento azionario 4:1 a luglio 2020. Mentre le azioni Tesla hanno guadagnato oltre il 70% nei 20 giorni tra l’annuncio e l’esecuzione del suo frazionamento 5: 1 avvenuto ad agosto 2020.

LEGGI ANCHE: “Anche Youtube si avvicina agli Nft: così il ceo Susan Wojcicki in una lettera ai creator”

A cosa guardare

Se il frazionamento delle azioni dovesse avvenire in base al prezzo di chiusura di martedì, a circa 2.572,88 dollari per azione, il costo di ciascuna azione scenderebbe a 128,64 dollari. In tal caso, ogni azionista otterrebbe 19 azioni aggiuntive per ciascuna di esse attualmente in suo possesso.

In cifre: $ 3,5 miliardi

Martedì, i cofondatori di Google Larry Page e Sergey Brin hanno visto aumentare i loro patrimoni netti di un totale di 3,5 miliardi di dollari, secondo Forbes. Page ora ha un patrimonio di 117,9 miliardi e Brin di 113,7 miliardi.

Background

L’anno scorso Alphabet è stata la Big Tech con le migliori performance. Le sue azioni che sono aumentate del 65%, superando il guadagno del 27% dell’S&P 500. L’azienda ha continuato a fare scintille, scrollandosi di dosso le preoccupazioni degli investitori sull’impatto della pandemia e sui problemi della catena di approvvigionamento. Alphabet, nel 2021, ha registrato un fatturato per l’intero anno di 257,6 miliardi di dollari, un notevole salto rispetto ai 182,5 miliardi di dollari del 2020. Gli ultimi guadagni dell’azienda mostrano una crescita in diversi segmenti oltre ai tradizionali ricavi pubblicitari, tra cui il business cloud di Google e YouTube.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.