L’invasione della Russia è finora costata all’Ucraina circa $ 600 miliardi. Lo studio della Kyiv School of Economics

Strade di Kiev danneggiate dai razzi lanciati dall’esercito russo. (Photo by Anastasia Vlasova/Getty Images)
Share

Questo articolo è apparso su Forbes.com

Secondo uno studio pubblicato dalla Kyiv School of Economics, l’Ucraina avrebbe perso fino a 600 miliardi di dollari a causa dell’invasione russa, con 92 miliardi di dollari di danni alle sue infrastrutture.

Aspetti principali

  • Secondo le stime dei ricercatori, le perdite economiche complessive della guerra variano da $ 564 miliardi a $ 600 miliardi dall’inizio della guerra a febbraio.
  • I ricercatori hanno stimato la cifra mettendo insieme sia costi infrastrutturali diretti utilizzando le informazioni presentate da cittadini, agenzie governative e autorità locali, sia i costi indiretti come il calo del Pil, i costi del supporto sociale e le perdite di investimento.
  • Almeno 195 fabbriche e imprese, 230 istituzioni sanitarie e 940 strutture educative sono state danneggiate, distrutte o sequestrate. Il report fa parte del progetto “Russia will pay” della scuola che mira a documentare i costi dell’invasione della Russia.
  • Gli edifici residenziali e le strade hanno rappresentato la somma maggiore di danni alle infrastrutture con quasi 60 miliardi di dollari di perdite. Sono 23.800 i chilometri di strade danneggiate o distrutte.
  • Secondo lo studio, i danni alle attività commerciali ucraine ammontano a quasi 10 miliardi di dollari.

In cifre

Quasi 4,5 miliardi di dollari. Ecco quanti danni alle infrastrutture civili ha subito l’Ucraina la scorsa settimana.

Sullo sfondo

Il mese scorso il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha stimato che l’Ucraina avesse perso circa 550 miliardi di dollari a causa della guerra. Ha anche aggiunto che il paese avrebbe bisogno di 7 miliardi di dollari di sostegno finanziario mensile per riprendersi da quelle che ha descritto come “normali relazioni economiche completamente distrutte”. Ha aumentato quel numero a $ 600 miliardi in un’intervista con il Wall Street Journal dopo la pubblicazione dello studio della Kyiv School of Economics.

Il primo ministro ucraino Denys Shmyhal ha dato stime simili. Gli Stati Uniti, il Canada e l’Unione europea fino ad oggi hanno fornito diversi miliardi di dollari nel tentativo di aiutare l’Ucraina. La Russia ha preso di mira le infrastrutture ucraine durante la sua invasione, attaccando nelle ultime settimane ferrovie e centrali elettriche. La scorsa settimana le forze russe hanno bombardato cinque stazioni ferroviarie nell’Ucraina centrale e occidentale, ferrovie che hanno svolto un ruolo fondamentale nell’evacuazione dei civili dalle aree di combattimento e distruzione. Secondo la Kyiv School of Economics, anche più di 540 asili nido, 95 istituzioni religiose e 140 edifici culturali sono stati danneggiati, distrutti o sequestrati dall’inizio della guerra.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it Iscriviti