Zoom scommette sui giovani sviluppatori e lancia un fondo da 100 milioni

zoom fondo
Eric Yuan, il fondatore di Zoom (Kena Betancur/Getty Images)
Share

Migliorare il proprio ecosistema informatico e digitale e offrire, al contempo, le idee migliori e più innovative ai propri clienti. È con questo obiettivo che Zoom, che quest’anno festeggia il decimo compleanno dalla sua fondazione, ha dato vita a un fondo di venture capital da 100 milioni di dollari. Annunciandolo sia attraverso un comunicato stampa ufficiale, sia attraverso un articolo pubblicato sul proprio blog aziendale (a firma di Colin Born, head of corporate development), dal titolo abbastanza esemplificativo: “Vuoi costruire la prossima grande novità all’interno della piattaforma Zoom? Vogliamo investire su di te”.

“Ho fondato Zoom nel 2011, quasi dieci anni fa. Senza il supporto dei primi investitori, Zoom non sarebbe quello che è oggi”, ha affermato Eric S. Yuan, fondatore e ceo di Zoom, che secondo Forbes detiene un patrimonio di 14,3 miliardi di dollari. “Quello che ho imparato nell’ultimo anno è che dobbiamo mantenere le riunioni produttive e divertenti. La mia speranza è che il Zoom Apps Fund – questa la sua denominazione – permetterà ai nostri clienti di ‘vedersi’ e di collaborare in maniera ancora più fluida e, allo stesso tempo, aiuterà gli imprenditori a creare nuove attività man mano che la nostra piattaforma si evolve”.

LEGGI ANCHE: “L’incredibile storia del fondatore di Zoom”

Creato e strutturato dopo un 2020 all’insegna dei record, che ha visto le entrate totali schizzare del 326% rispetto a quelle registrate nel 2019, il nuovo fondo nasce quindi dall’esigenza di dover seguire la continua trasformazione tecnologica e digitale, che ha inevitabilmente comportato diverse novità in cantiera, come conferma lo stesso Colin Birn. “Abbiamo dozzine di aziende che lavorano sulle integrazioni di Zoom Apps e, visto che a breve vi sarà il primo lancio demo e beta, è chiaro che per noi questo modello di coinvolgimento sarà fondamentale. Inoltre, è evidente che in questo momento l’innovazione ha l’opportunità di raggiungere e avere un impatto su milioni di clienti in un modo completamente nuovo”.

Entrando nel merito, lo Zoom Apps Fund prevede che le società in portafoglio ricevano investimenti iniziali tra i 250mila e e i 2,5 milioni di dollari per creare soluzioni che diventeranno fondamentali per Zoom, chiarisce la società. Ed essendo rivolti a quegli appassionati che creano prodotti e integrazioni tecnologiche, è aperto e disponibile a tutti coloro che pensano di poter rivoluzionare e migliorare l’ecosistema di Zoom.