Dalle parole ai fatti: Elon Musk finanzia un concorso da $100 milioni per salvaguardare la Terra

Elon Musk, XPRIZE Carbon Removal
(Maja Hitij/Getty Images)
Share

Elon Musk è stato di parola. Dopo l’anticipazione su Twitter (dove aveva chiesto ai suoi stessi follower di suggerirgli dei “modi per donare soldi che facciano veramente la differenza”), il secondo uomo più ricco del mondo conferma la donazione di 100 milioni di dollari per dar vita alla migliore tecnologia di recupero del carbonio e aiutare il nostro pianeta.

Svelata in occasione della giornata della Terra e grazie al supporto di Xprice, leader mondiale nella progettazione e implementazione di modelli di competizione innovativi per risolvere le attuali sfide mondiali, la donazione è stata impostata come premio di un concorso globale, soprannominato ‘Xprize Carbon Neutral’, che è stato annunciato solamente qualche ora dopo la fine della diretta streaming che ha visto protagonisti Peter H. Diamandis, fondatore e presidente esecutivo di Xprize ed Elon Musk, ceo di Tesla, di SpaceX. I due leader si si sono confrontati proprio sull’attuale crisi climatica e sull’importanza di dover promuovere nuove soluzioni per la rimozione del carbonio.

LEGGI ANCHE: “Dogecoin, Elon Musk, cani astronauti e la festa della marijuana: dentro l’ultima Reddit-mania”

Xprize Carbon Neutral: come funziona

Fondato con lo scopo di affrontare la più grande minaccia per l’umanità, come combattere i cambiamenti climatici e riequilibrare il ciclo del carbonio della Terra,  l’Xprize Carbon Removal è finanziato direttamente dal ceo di Tesla, anche grazie alla sua Elon Musk Foundation. “L’International Panel on Climate Change (IPCC) stima la necessità di circa 10 gigatonnellate di rimozione netta di CO2 all’anno entro il 2050 per mantenere l’aumento della temperatura globale al di sotto di 1,5 o 2°C”, afferma la nota pubblicata sul sito ufficiale del concorso. “Se l’umanità continua su un percorso normale, la temperatura media globale potrebbe aumentare di 6°C entro il 2100”.

Entrando nel merito del concorso, si tratta di una competizione globale della durata di quattro anni (fino alla Giornata della Terra del 2025) che invita innovatori e team di qualsiasi parte del mondo a creare e dimostrare soluzioni in grado di estrarre l’anidride carbonica direttamente dall’atmosfera o dagli oceani e sequestrarla in modo durevole e sostenibile. “Per vincere il primo premio, le squadre devono dimostrare una soluzione funzionante su una scala di almeno 1000 tonnellate rimosse all’anno; modellare i loro costi su una scala di 1 milione di tonnellate all’anno; e mostrare un percorso per raggiungere una scala di gigatonnellate all’anno in futuro”.

I team possono essere composti da gruppi universitari, studenti delle scuole superiori, startup e innovatori, aziende di piccole e medie dimensioni, organizzazioni basate sulla comunità, famiglie o individui. E per registrarsi, bisogna direttamente farlo da qui.

MONTEPREMI

Il montepremi dell’Xprize Carbon Removal verrà distribuito come segue:

  • Dopo 1 anno di competizione, i giudici esamineranno tutte le candidature ricevute in quel momento e assegneranno fino a 15 premi da 1 milione di dollari ciascuno. A discrezione dei giudici, questi premi possono essere assegnati su base condizionale, soggetto all’impegno dimostrato della squadra a continuare a sviluppare e far avanzare le proprie soluzioni ea competere per il Gran Premio.
  • Dopo 4 anni, i giudici selezioneranno i vincitori:
    – 50 milioni di dollari verranno riconosciuti al vincitore del primo premio
    – 30 milioni di dollari da distribuire tra un massimo di 3 secondi classificati
    – fino a 5 milioni di dollari ai team di studenti nell’autunno del 2021.