Apple sotto i $ 2.000 miliardi di capitalizzazione per la prima volta in 19 mesi

migliori brand al mondo Tim Cook Apple, brand più prezioso al mondo
Tim Cook, amministratore delegato di Apple (foto Justin Sullivan/Getty Images)
Share

Il primo giorno di negoziazione del 2023 non è stato molto gradito alle azioni di Apple e Tesla. Gli investitori si sono inaspriti sulle previsioni di una potenziale crescita illimitata per le due società di Wall Street, per la loro storia di innovazione e solidi profitti.

Fatti principali

  • Le azioni Apple sono scese fino al 4,4% a 124,17 dollari, martedì, dopo che la società avrebbe ordinato ai produttori asiatici di rallentare la produzione di alcuni dei prodotti dell’azienda a causa dell’indebolimento della domanda in un contesto macroeconomico globale debole. Ha poi recuperato leggermente per chiudere in ribasso del 3,7% a 125,07 dollari.
  • Questa è la chiusura più bassa di Apple dal giugno 2021. La capitalizzazione di mercato del gigante tecnologico è ora scesa a $ 1.99o miliardi, per la prima volta sotto i $ 2.000 miliardi in 19 mesi.
  • Le azioni Tesla sono crollate fino al 15% a $ 104,64 dopo che le ultime consegne trimestrali di veicoli elettrici sono state inferiori alle stime degli analisti. Si tratta del prezzo più basso dall’agosto 2020 e un calo di circa il 75% rispetto al suo massimo di $ 410 nel novembre 2021. Nell’ultima seduta ha chiuso, riducendo alcune perdite, a $ 108,10, con un calo del 12,2%.
  • Questo, secondo i dati di Yahoo Finance, è il peggior calo giornaliero di Tesla dall’8 settembre 2020 e il 16° peggior giorno del titolo dalla sua offerta pubblica iniziale del 2010.
  • I crolli di Apple e Tesla si sono mossi contro modesti cali per il mercato nel suo complesso, con il Dow Jones Industrial Average, l’S&P 500 e il Nasdaq che sono scesi ciascuno di meno dell’1%.

Background

Apple, che rimane la più grande azienda al mondo per capitalizzazione di mercato, valeva più di $ 3.000 miliardi lo scorso gennaio, prima che le azioni della società crollassero del 27% nel corso del 2022, l’anno peggiore del mercato dal 2008. La scarsa performance della società di Cupertino era ancora di gran lunga migliore del calo superiore al 50% del 2022 delle azioni di Apple, Meta e Amazon. Il calo di Apple ha in gran parte seguito lo storico selloff tecnologico, sebbene anche il crollo della domanda per l’iPhone 14 e i venti contrari alla produzione in Cina abbiano influenzato il titolo.

A guidare il triste 2022 per le azioni è stato Tesla, che è stato il secondo titolo con le peggiori prestazioni sull’S&P con un calo annuo di oltre il 70%. Tra i fattori che hanno fatto crollare le azioni Tesla c’erano le crescenti preoccupazioni sulla domanda e le impopolari “buffonate” del suo ceo miliardario Elon Musk, che ha venduto $ 22,9 miliardi di azioni Tesla dopo aver accettato di acquistare Twitter per $ 44 miliardi ad aprile. Musk è anche amministratore delegato della società di social media da ottobre, un mandato segnato da polemiche.

Contrarian

L’ultimo rapporto di consegna è semplicemente un “negativo incrementale” per Tesla, come hanno scritto gli analisti di Goldman Sachs in una nota di lunedì. La banca vede “Tesla ben posizionata per la crescita a lungo termine data la sua posizione dati i costi e full solution leader nella mobilità pulita” e veicoli elettrici. Più in generale, gli analisti hanno previsto che il settore tecnologico guadagnerà circa il 20% nel 2023 dopo lo “spettacolo dell’orrore” dello scorso anno, mentre Apple resta il loro favorito titolo tecnologico.

Fatto sorprendente

Il calo di Tesla martedì è stato il più grande calo di qualsiasi azienda con una capitalizzazione di mercato superiore a $ 20 miliardi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.