Inter, dallo scudetto quasi 34 milioni. Effetto Zhang sul valore del club: +22% in tre anni

Bilancio Inter, Steven Zhang
(foto Emilio Andreoli/Getty Images)
Share

“Abbiamo fatto qualcosa di straordinario, abbiamo messo fine a un regno durato nove anni”. Sono queste le prime parole con cui l’allenatore dell’Inter, Antonio Conte, ha salutato la vittoria del tricolore che mancava in casa nerazzurra da ben 11 anni, dal 2010, l’anno del famoso ‘triplete’, conquistato sotto la guida di José Mourinho e dell’allora presidente Massimo Moratti.

Vinto con quattro giornate di anticipo grazie ai tre punti ottenuti sabato contro il Crotone e al pareggio tra Sassuolo e Atalanta, il 19esimo scudetto dell’Inter arriva dopo un travaglio societario che ha visto i nerazzurri prima passare nelle mani dell’indonesiano Erick Thohir e poi in quelle, adesso vincenti, del giovane Steven Zhang (figlio del miliardario cinese Zhang Jindong. a cui Forbes stima una fortuna di 7,3 miliardi di dollari). Finito nel mirino dei media per gli screzi con il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, per la costruzione del nuovo stadio; per la possibile cessione della società; e, infine, per il debacle della Super League che ha interessato anche Juventus e Milan.

La conquista dello scudetto non rappresenta solamente un trionfo sportivo, ma anche una gratificazione economica per le casse della società di Viale della Liberazione. Infatti, secondo quanto evidenziato anche dal sito di Calcio e Finanza, il 19esimo tricolore della sua storia permette all’Inter di incassare in vista delle prossima stagione quasi 34 milioni di euro, con esattezza 33,4. Di cui 23,4 arrivano dai diritti tv della Serie A per la conquista del primo posto, e 10 dalla Uefa. In quanto la squadra allenata da Conte ha ottenuto il pass per la prossima edizione della Champions League proprio come prima classificata nel suo campionato. Si tratta quindi di 6,5 milioni di euro in più rispetto alla cifra incassata la scorsa stagione, chiusa al secondo posto.

L’effetto Steven Zhang sul valore dell’Inter

Oltre ad aver fatto tornare l’Inter sul tetto di Italia dopo 11 anni, Steven Zhang ha avuto un effetto positivo anche sul valore della società. Infatti, confrontando le classifiche Forbes sui club di calcio più ricchi al mondo del 2018 e del 2021, è possibile evincere che in soli tre anni dal suo insediamento come presidente, la squadra nerazzurra ha visto crescere il suo valore da 606 a 743 milioni di dollari (+22,5%), passando dalla 18esima posizione, alle spalle di Milan e Roma, alla 14esima. Diventando quindi la seconda squadra di maggior valore in Italia, dietro alla Juventus. Un valore che sarà destinato a crescere grazie alla vittoria in campionato. E facendo segnare anche un incremento di oltre il 13% del fatturato: da 285 a 323 milioni di dollari.

Anche guardando alla rosa l’effetto Steven Zhang è visibile. Basandoci sui dati di Transfermarkt, dalla stagione 2017/2018 a quella odierna, il valore di mercato della squadra nerazzurra è cresciuto sensibilmente. Passando da 486,3 milioni di euro a 613 milioni di euro. Considerando anche che è migliorato il deficit di calciomercato tra le spese effettuate per gli acquisti e le entrate derivanti dalle cessioni. Infatti, se nel 2018 il bilancio era in rosso di 58,3 milioni di euro, adesso è di 17,15 milioni di euro.