Un anno da ricchi: più di 400 nuovi miliardari nel 2021

nuovi miliardari 2021
Da sinistra: Kim Kardashian, Peter Jackson, Rihanna e Sam Bankman-Fried
Share

Questo articolo è apparso su Forbes.com

Nonostante i crescenti timori per l’inflazione e l’insorgenza di nuove varianti Covid-19, i mercati azionari globali hanno continuato a salire nel 2021. Quest’anno l’S&P 500 e il Dow Jones hanno segnato una crescita a due cifre. A spingerli un’ondata di Ipo e fusioni che hanno generato diversi nuovi miliardari. Anche il boom delle criptovalute ha creato una manciata di new entry nel club dei miliardari. Inoltre, investimenti di venture capital record e attività di private equity hanno dato origine a più fortune a dieci cifre tra proprietari e investitori in società private.

400 nuovi miliardari nel 2021

Complessivamente, Forbes ha tracciato più di 400 nuovi miliardari nel 2021, con un patrimonio netto stimato di oltre mille miliardi di dollari. E un totale di oltre 2.600 miliardari a livello globale per un valore di quasi $ 14mila miliardi al 17 dicembre. (I valori per questo articolo sono tutti al 17 dicembre 2021.)

Il più ricco nuovo miliardario nel 2021 è Miriam Adelson, la vedova del defunto magnate dei casinò Sheldon Adelson, che ha ereditato la sua partecipazione in Las Vegas Sands, che costituisce la maggior parte del suo patrimonio netto stimato di 27,1 miliardi di dollari. È una delle 60 donne che sono diventate miliardarie nel 2021, inclusa Melinda French Gates, che ha concluso il suo divorzio da Bill Gates ad agosto e ora ha un patrimonio netto stimato di 6,1 miliardi di dollari. Tra queste new entry ci sono diverse miliardari self-made, tra cui:

Chi sono i nuovi miliardari nel 2021

Rihanna, la popstar diventata magnate della moda, la musicista donna più ricca del mondo, ha un patrimonio netto stimato di 1,7 miliardi di dollari grazie alla sua quota del 50% nel marchio di cosmetici Fenty Beauty. È anche la prima miliardaria nel suo paese d’origine, le Barbados, che recentemente l’ha onorata come “eroe nazionale”.

  • Anche Kim Kardashian West, che ha chiesto il divorzio dal musicista miliardario e magnate delle calzature Kanye West a febbraio, è diventata miliardaria con una fortuna stimata di 1,2 miliardi di dollari. In gran parte è costituita dalle sue partecipazioni nel marchio di cosmetici Kkw Beauty e nella società di shapewear Skims. L’ex star della reality tv ha chiesto di eliminare “West” dal suo cognome a dicembre.
  • L’indiana Falguni Nayar, ex banchiere di investimenti che ha fondato il rivenditore di moda e cosmetici Nykaa, è la miliardaria self-made più ricca al mondo di quest’anno. Ha un patrimonio netto stimato di $ 6,8 miliardi dopo che la società madre di Nykaa si è quotata alla Borsa di Bombay.
  • Dietro di lei c’è Melanie Perkins, la cofondatrice australiana della società di software Canva, con una fortuna stimata di $ 6,5 miliardi, grazie alla sua quota nella società, stimata del 18%. Anche suo marito, Cliff Obrecht, e un terzo cofondatore di Canva, Cameron Adams, sono miliardari, con un patrimonio stimato rispettivamente di $ 6,5 miliardi e $ 3,2 miliardi. Dopo due round di finanziamento ad aprile e settembre l’azienda è stata valutata a $ 40 miliardi. Perkins e Obrecht si sono uniti al Giving Pledge quest’anno, promettendo di donare almeno la metà delle loro fortune a cause di beneficenza.

La Cina batte gli Stati Uniti

La maggior parte dei nuovi arrivati nella classifica dei miliardari quest’anno proviene dalla Cina, con circa 160 nuovi miliardari, seguita dagli Stati Uniti, con quasi 100. In India e in Germania sono nati  20 nuovi miliardari. La Svezia si è distinta coniando 12 nuovi miliardari, tutti self-made. Oltre alle Barbados, nel 2021 anche tre paesi hanno ottenuto i loro primi miliardari:

  • La Bulgaria, dove i fratelli miliardari Kiril e Georgi Domuschiev hanno costruito un impero da 4,2 miliardi di dollari nel settore della salute degli animali, delle spedizioni, degli immobili e del calcio privatizzando società statali.
  • L’Estonia, patria di Kristo Käärmann e Taavet Hinrikus, fondatori del servizio di trasferimento di denaro Wise, che si è quotato alla Borsa di Londra a luglio.
  • L’Uruguay, che ha guadagnato tre miliardari dopo l’Ipo di giugno della startup di pagamenti transfrontalieri dLocal; da allora uno è uscito dalla classifica, ma i cofondatori Andrés Bzurovski e Sergio Fogel hanno un patrimonio ciascuno di circa $ 2 miliardi.

I settori più redditizi

Più della metà dei nuovi miliardari nel 2021 ha fatto fortuna in tre settori: manifatturiero, tecnologia e finanza e investimenti. Il primo è la più redditizia, con la stragrande maggioranza di loro proveniente dalla Cina, tra cui:

  • Deng Weiming, presidente del produttore di componenti per batterie al litio Cngr Advanced Material, è il nuovo miliardario manifatturiero più ricco nel 2021. Ha un patrimonio netto stimato di 9,4 miliardi di dollari.
  • Si unisce alla lista anche Scott Watterson, cofondatore di Logan, produttore di attrezzature da palestra con sede nello Utah e rivale di Peloton iFIT. Produce tapis roulant, cyclette e altre macchine per il fitness connesse. L’azienda ha rinviato la sua Ipo prevista a ottobre, a causa di “condizioni di mercato avverse”.

Il boom delle criptovalute

Le criptovalute e i memestock hanno fatto notizia quest’anno. Una nuova classe di miliardari è emersa a partire da gennaio, quando il rivenditore di videogiochi GameStop ha spinto l’ascesa di Ryan Cohen, un investitore attivista e fondatore ed ex ceo del gigante dell’e-commerce di animali domestici Chewy, nel club dei miliardari. Le criptovalute hanno continuato a crescere per tutto il 2021, coniando molte nuove fortune, tra cui:

  • Sam Bankman-Fried, il fondatore dell’exchange di criptovalute Ftx, che quest’anno è entrato a far parte dell’elenco Forbes 400 degli americani più ricchi come la new entry più ricca nella storia della lista. Ha un valore stimato di 26,5 miliardi di dollari.
  • Gli imprenditori di criptovalute e i fratelli Cameron e Tyler Winklevoss hanno ciascuno una fortuna stimata di $ 5 miliardi grazie ai loro investimenti in criptovaluta e alle partecipazioni nell’exchange di criptovalute Gemini.
  • Vitalik Buterin, il fondatore russo-canadese della piattaforma blockchain Ethereum e della sua criptovaluta Ether, la seconda criptovaluta per capitalizzazione di mercato, ha un patrimonio netto stimato di 1,3 miliardi di dollari. (Buterin è entrato e uscito dalla classifica a causa del prezzo altalenante di Ethereum.)

I nuovi miliardari del fintech

Anche i fondatori di società fintech sono diventati nuovi miliardari a seguito di Ipo e nuovi round di finanziamento nel 2021.

  • David Vélez della Colombia e Cristina Junqueira del Brasile, cofondatori della banca digitale Nubank, hanno ora un valore stimato di $ 9,7 miliardi e $ 1,2 miliardi, rispettivamente, a seguito dell’Ipo dell’azienda alla Borsa di New York a dicembre.
  • Guillaume Pousaz, il fondatore svizzero della società di elaborazione dei pagamenti Checkout.com con sede a Londra, è diventato miliardario dopo il round di finanziamento di 450 milioni di dollari della società a gennaio. Ha un patrimonio di 15 miliardi di dollari.
  • Victor Jacobsson e Sebastian Siemiatkowski, cofondatori della società svedese buy now, pay later Klarna, sono diventati miliardari a marzo quando la società ha raccolto $ 1 miliardo con una valutazione di $ 31 miliardi, dando loro rispettivamente una fortuna stimata di $ 2,7 miliardi e $ 2,2 miliardi.

Spac e Ipo hanno generato nuovi miliardari

Le nuove quotazioni hanno raggiunto livelli record nel 2021, sia sotto forma di Ipo che di fusioni con società note come Spac (abbreviazione di società di acquisizione a scopo speciale). Le Spac hanno costituito il 64% di 953 quotazioni negli Stati Uniti quest’anno, secondo i dati di Spac Analytics. Si tratta di un aumento di oltre il 140% rispetto al numero totale nel 2020, mentre le nuove quotazioni nel complesso sono più che raddoppiate. I nuovi miliardari da Spac e Ipo nel 2021 includono:

  • Mat e Justin Ishbia di United Wholesale Mortgage, con sede nel Michigan, il secondo più grande prestatore di mutui del paese, che si è quotato tramite la fusione Spac a gennaio. Le azioni di Mat valgono circa 7,3 miliardi di dollari, mentre quelle di Justin valgono circa 2,2 miliardi di dollari.
  • Sytse “Sid” Sijbrandij, il fondatore olandese della piattaforma di sviluppo software Gitlab, ha quotato la società al Nasdaq in un’Ipo di successo a ottobre che lo ha reso miliardario. Ora ha un patrimonio netto stimato di $ 2 miliardi.

Numeri da record del private equity

Le società private hanno anche ricevuto investimenti da record da parte delle società di private equity e da venture capitalist. Ciò ha generato molti miliardari senza dover ricorrere ai mercati pubblici. Altri sono diventati miliardari anche grazie a fusioni e acquisizioni da parte di società più grandi in mezzo a un’attività record di fusioni e acquisizioni. Tra questi nuovi arrivati ci sono:

  • Alex Shevchenko e Max Lytvyn, i fondatori di origine ucraina dello strumento di controllo grammaticale Grammarly, hanno un patrimonio di circa $ 4 miliardi ciascuno. Grammarly ha raccolto $ 200 milioni a novembre da investitori come Baillie Gifford e BlackRock. Ora l’azienda ha una valutazione di $ 13 miliardi.
  • Il regista del Signore degli Anelli Peter Jackson ha venduto la maggior parte della sua azienda di effetti visivi Weta Digital, con sede in Nuova Zelanda, alla società di software di videogiochi Unity Software per $ 1,6 miliardi a novembre. L’accordo lo ha reso un miliardario, con una fortuna stimata di $ 1,5 miliardi.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it Iscriviti